Impianto GEM serie CRM

PER LA CREMAZIONE DELLE SALME.

GEM è in grado di proporre soluzioni affidabili e vantaggiose alle richieste crescenti da parte delle Amministrazioni Pubbliche, d’impianti per la cremazione delle salme tecnologicamente avanzati.

LA GAMMA DI PRODUZIONE

La tipologia produttiva GEM comprende due tipi di forni per risolvere esigenze diverse dell’utenza in termini di spazi disponibili, tipo di utilizzo, normative di riferimento.

L’impianto tipo "GEM CRM/6" costituisce quanto di più tecnologicamente avanzato il mercato può offrire, capace di elevate prestazioni sia per i tempi di cremazione sia per le emissioni in atmosfera; il modello CRM/6 è adatto per grandi centri urbani, per uso continuo ed intensivo.

Il modello CRM/5, progettato e costruito in conformità con gli standard europei, costituisce l’impianto adatto a medi e piccoli centri urbani perché è indicato oltre che per un servizio continuativo anche per un servizio saltuario salvaguardando i costi di esercizio e riducendo gli stessi in modo sostanziale.

Entrambi i modelli possono essere sia costruiti in stabilimenti, sia assemblati in loco, qualora vi siano difficoltà di accesso e/o di spazio disponibile, garantendo in entrambe le soluzioni elevati standard prestazionali.

La gamma di produzione contempla inoltre il sistema di depurazione fumi del tipo a secco con depolveratore a tessuto unito ad un eventuale sistema di abbattimento con reagente chimico (carboni attivi e/o calce idrata) in funzione dei limiti di emissione da rispettare.

Completano la gamma di produzione i sistemi manuali, semiautomatici ed automatici di alimentazione feretri e scarico delle ceneri di cremazione; tali sistemi consentono agli addetti di operare in condizioni di sicurezza, lontano dal riverbero di calore, e non richiedono la necessità di prevedere anti-economici cicli di raffreddamento per poter scaricare le ceneri di cremazione, come avviene nei forni tradizionali; la soluzione di brevetto GEM, consente di ridurre i tempi operativi ed ottimizzare i consumi scaricando le ceneri, in modo automatico ed in condizioni di sicurezza per gli operatori.

Al termine del processo di cremazione le ceneri possono essere trattate, per ridurne il volume con un’idoneo polverizzatore dalle dimensioni contenute del tipo a sfere in acciaio. Il polverizzatore delle ceneri ha funzionamento automatico assicurando condizioni di igene e pulizia per l’operatore in ogni fase del processo.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Gli impianti per la cremazione salme della serie CRM hanno una struttura compatta a monoblocco e sono forni di tipo statico a suola calda, con processo termodistruttivo bistadio a combustione controllata e a fiamma indiretta; il processo di cremazione si sviluppa in due distinte camere integrate a monoblocco nel corpo del forno.

  • Camera di cremazione, all’interno della quale si provoca con l’ausilio di una ridotta quantità di ossigeno, la gassificazione e la parziale combustione delle varie componenti organiche del feretro ottenendo una miscela di gas ad elevata temperatura;
  • Camera secondaria, integrata nella struttura del forno all’interno della quale viene totalmente ossidata, ad elevata turbolenza e con l’ausilio di un bruciatore termoregolato, la miscela gassosa proveniente dalla camera di cremazione, garantendo un adeguato tempo di permanenza dei fumi ad alta temperatura. Tale processo consente di ottenere, la perfetta ossidazione dei fumi e l’alta temperatura sviluppata nella reazione termica di postcombustione (minimo 850°), unitamente al tempo di permanenza (2 secondi), assicura l’eliminazione totale di fumi ed odori, garantendo il rispetto dei limiti di emissione previsti dalle normative nazionali ed europee.

I principali vantaggi economici e pratici che derivano dalle soluzioni tecnologiche adottate sono:

  • Operazioni manuali limitate in virtù della completa automazione del processo termico del sistema di alimentazione feretri e scarico delle ceneri.
  • Consumi di energia primaria estremamente contenuti grazie alla particolare configurazione della camera di cremazione ed alla qualità del rivestimento refrattario, che consente un rapido ed uniforme svolgimento del processo di cremazione.
  • Emissioni in atmosfera contenute entro i limiti previsti dalle normative nazionali ed europee.
  • Garanzia di decoro nel corso dell’intero processo di cremazione e massima sicurezza di igiene in tutte le fasi di cremazione (dall'introduzione della salma al prelievo delle ceneri).
  • Elevata potenzialità di cremazione che consente di effettuare 4-5 cremazioni nello spazio temporale di 8 ore.
  • Minima manutenzione grazie alla elevata qualità ed affidabilità di tutti i componenti costituenti l’impianto di cremazione.
  • Assoluta assenza di materia organica nelle ceneri, in virtù dell’elevata temperatura di processo.
  • Silenziosità di funzionamento durante tutto il processo di cremazione grazie al rivestimento fonoassorbente.
  • Compattezza e dimensioni contenute degli impianti tali da rendere possibile l’inserimento in qualsiasi contesto architettonico, con possibilità di assemblaggio in sito.
  • Rispondenza alle norme di sicurezza europee in materia.
Ricerche correlate agli impianti di cremazione:

Impianti di cremazione umana | Impianti crematori salme | Realizzazione Forno Crematorio | Costruzione Ara Crematoria | Crematori | Forni crematori

Schede tecniche